Skip to Content

Category Archives: H2IT in azione

Stati generali idrogeno e celle a combustibile 2018

Save the date Stati Generali H2FC2018

Stati generali idrogeno e celle a combustibile 2018

“Il ruolo dell’idrogeno nella transizione energetica e nella mobilità”

28 Novembre 2018, Politecnico di Milano

L’Italia sta compiendo il percorso di transizione energetica verso un sistema a zero emissioni in linea con le direttive Europee. Mentre da una parte i paesi europei si impegnano per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione del sistema energetico, dall’altra devono affrontare diverse sfide quali:

  • Aumentare la penetrazione di rinnovabili nel sistema elettrico, mantenendo al contempo elevata l’affidabilità e la sicurezza con l’adozione di soluzioni flessibili per produzione, distribuzione e accumulo di energia;
  • ridurre in maniera drastica le emissioni agendo su diversi fronti, in particolare nel settore dei trasporti, promuovendo la rapida diffusione di veicoli a ridotto impatto ambientale.

L’utilizzo dell’idrogeno vede una crescente diffusione in Europa, USA, Giappone e Cina proprio per far fronte a queste sfide. Malgrado la piena compatibilità di queste tecnologie con il sistema energetico italiano, la loro diffusione è ancora limitata nel nostro paese.

Quali sono le barriere tecnologiche, economiche, legislative che ne impediscono il rapido sviluppo anche in Italia?

A questo quesito cercheremo di dare risposte negli Stati Generali Idrogeno e Celle a Combustibile 2018 discutendo con il mondo della ricerca, dell’industria e le istituzioni, alla luce della recente adesione dell’Italia alla “Hydrogen Initiative” dell’Unione Europea.

Stati generali idrogeno e celle a combustibile – Programma

  • 9.00 Registrazioni e welcome coffee
  • 9.30 Saluto del Direttore del Dipartimento di Energia
  • 9.45 Panoramica del settore
    > Alberto Dossi – Presidente H2IT
    > Carlos Navas, Strategy and Market Development Officer – FCH JU
    > Aliette Quint, Air Liquide Representative for Hydrogen Council
  • 11.00 Tavola Rotonda – Idrogeno: un’occasione da non perdere
    Modera e intervista Maurizio Melis
    > Andrea Cioffi, Sottosegretario allo sviluppo economico – MISE
    > Massimo Prastaro, Head of Retail Innovation and Development Projects – ENI
    > Michele Viale, Presidente e Amministratore Delegato Alstom Ferroviaria s.p.a Italia e Svizzera
    > Andrea Crespi, Managing Director – Hyundai
    > Alessio Cogliati, Application Manager Chemistry & Environment – Linde
    > Alberto Litta Modignani, Head of Technology & Design BU HYDROGEN – ENGIE
  • 13.00 Light Lunch e Sessione Poster
  • 14.30 Chiusura

 

E’ possibile registrarsi al seguente link:  Registrazioni

La partecipazione è gratuita ma la registrazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti.

Responsabili scientifici dell’iniziativa: Prof. Stefano Campanari e Prof. Andrea Casalegno – Polimi
Per ulteriori informazioni: segreteria@h2it.it – Tel. 02 77790315 – valeria@trefolonieassociati.com – Tel. 348 4908595

READ MORE

Idrogeno…Il domani è già cominciato?

25 Ottobre, dalle ore 9 alle ore 17,30

Via Meravigli 9/b – 20123 Milano

Sala Consiglio

L’idrogeno è un vettore di energia che può contribuire a trasformare il sistema energetico mondiale: il contenimento delle emissioni di gas serra in atmosfera, prima fra tutte l’anidride carbonica, passa infatti sia attraverso un aumento di efficienza dei sistemi che utilizzano direttamente i combustibili fossili, sia attraverso un maggiore utilizzo delle fonti a basso o nullo contenuto di carbonio, come l’idrogeno

In questo scenario, AIEE (Associazione Italiana degli Economisti dell’Energia) e Innovhub-SSI – Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, nell’ambito dell’accordo quadro UNI-UNIONCAMERE, organizzano un convegno per fornire una panoramica il più possibile completa dell’argomento attraverso degli approfondimenti degli aspetti sia normativi che tecnici. Inoltre durante l’evento verranno trattate le tematiche legate alla produzione, all’utilizzo e alla ricerca per favorire sinergie ed interscambi costruttivi a livello regionale e nazionale. 

Il Save the Date

Convegno Idrogeno 25 ottobre 2018 Programma preliminare

Link per l’iscrizione

READ MORE

l’Italia firma la Hydrogen Initiative!

Il 17 settembre si è svolta a Linz la conferenza di alto livello sull’energia

Charge for Change: Innovative Technologies for Energy-Intensive Industries

Organizzata dalla presidenza Austriaca del Consiglio dell’UE, ha evidenziato il ruolo dell’innovazione come fattore determinante per lo sviluppo energetico dell’Europa e ha riunito i rappresentanti politici e gli stakeholders del settore per discutere il ruolo dell’idrogeno sostenibile, dello stoccaggio e del contributo dell’industria ad alta intensità energetica alla trasformazione del sistema energetico.

Tra i protagonisti e firmatari dell’iniziativa erano presenti le aziende italiane e l’Associazione Italiana Idrogeno e Celle a Combustibile H2IT.

Contemporaneamente a Linz il 17 e 18 settembre si è tenuto l’incontro informale dei ministri dell’Energia dove l’Italia ha firmato “l’Hydrogen Initiative”

Di seguito il comunicato stampa del MISE

Durante l’incontro informale dei Ministri dell’Energia tenutosi a Linz in Austria dal 17 al 18 settembre, al quale per l’Italia ha partecipato il Sottosegretario Davide Crippa, è stata siglata l’Hydrogen Initiative, un documento di indirizzo politico di sostegno allo sviluppo dell’idrogeno sostenibile.

Accogliendo le opportunità offerte dalla tecnologia dell’idrogeno nella decarbonizzazione dell’economia e per garantire una fornitura di energia sicura, competitiva, disponibile e sostenibile per l’Unione Europea, il documento si propone di concentrare l’attenzione ed il sostegno dell’UE alla tecnologia dell’idrogeno sostenibile al fine di raggiungere i seguenti obiettivi:

  • favorire il collegamento promettente tra elettricità, industria e settori della mobilità, aprendo nuove finestre di opportunità in termini di flessibilità energetica, disponibilità, sicurezza, nonché maggiore efficienza e convenienza economica nella transizione energetica, contribuendo alla decarbonizzazione dell’economia;
  • sviluppare la capacità di stoccaggio a breve e lungo termine delle energie rinnovabili attraverso l’idrogeno, contribuendo quindi alla sicurezza energetica;
  • integrare l’idrogeno sostenibile nelle reti gas per contribuire in modo sostanziale a “ecologizzare” l’infrastruttura del gas, decarbonizzare i settori del riscaldamento e del raffrescamento, nonché a ridurre le importazioni di gas naturale, migliorando l’uso efficiente dell’energia rinnovabile;
  • esplorare la conversione più efficace dell’idrogeno sostenibile in metano sintetico e altri combustibili rinnovabili;
  • applicare tale tecnologie nelle industrie convenzionali, sostituendo eventualmente i processi ad alta intensità di carbonio;
  • supportare l’applicazione dell’idrogeno nei trasporti e nella mobilità;
  • creare l’infrastruttura di rifornimento necessaria per aumentare la domanda di idrogeno.

“Dobbiamo massimizzare il grande potenziale dell’idrogeno sostenibile – ha affermato il Sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa – sia nello stoccaggio che nel trasporto di grandi quantità di energia come anche, nella mobilità e nelle industrie più energivore e difficili da decarbonizzare. Per fare questo – ha aggiunto Crippa – c’era bisogno di uno sforzo politico comune per avviare iniziative strutturali nella ricerca e nell’innovazione, nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica e nell’accettazione della tecnologia dell’idrogeno. Il documento che abbiamo appena siglato nasce da questa esigenza. Sono fiducioso che l’idrogeno possa fornire un contributo fondamentale alla transizione e che l’Italia possa fare la sua parte con i propri centri di ricerca e le aziende già attive da tempo in questo settore.”

READ MORE

Quale mobilità per quale futuro?

Si è svolta a Trento dal 16 al 18 Marzo, la Terza edizione della Green Week, che ormai rappresenta un punto di riferimento tra le manifestazioni dedicate all’economia sostenibile. L’edizione 2018 ha contato oltre 15 mila presenza, tra cui politici, imprenditori, manager, universitari e ricercatori.

Venerdì la Fondazione Bruno Kessler ha riunito attorno a un tavolo rappresentanti di aziende della mobilità, da Fiat Chrysler Automotives, Eni ed Enel, ad associazioni come H2IT e start up innovative come Green Energy Storage, per discutere di “Quale mobilità per quale futuro!”.

Durante questo evento si è parlato di combustibili alternativi e in particolare di idrogeno con l’intervento di Alberto Dossi, Presidente di H2IT, che ha ribadito gli ottimi risultati raggiunti col progetto mobilità idrogeno, l’evoluzione in atto all’interno dell’associazione e l’apertura verso lo sviluppo di nuove applicazioni idrogeno, non solo per la mobilità ma anche di tipo stazionario.

READ MORE

Nuova presidenza per H2IT- Associazione italiana per l’idrogeno e le celle a combustibile

Comunicato stampa, 16 marzo 2018

L’impegno delle industrie e degli enti di ricerca italiani nelle tecnologie e nell’utilizzo dell’idrogeno come vettore energetico chiave per lo sviluppo sostenibile.

Il Consiglio direttivo di H2it, nel corso dell’ultima seduta, ha eletto il nuovo Comitato di Presidenza, che è così formato:

  • Alberto Dossi: Presidente del Gruppo Sapio
  • Valter Alessandria: Business Development Director Alstom Italy
  • Luigi Crema: Responsabile della ricerca su sistemi energetici alla Fondazione Bruno Kessler

 

Ritengo che in questo momento storico – ha commentato Alberto Dossi dopo l’elezione – il ruolo dell’idrogeno come vettore energetico del futuro, applicabile per altro a molti settori industriali, stia assumendo un crescente interesse da parte di tutti i Paesi industrializzati del mondo, ormai decisamente impegnati verso una nuova era di decarbonizzazione delle economie. Di conseguenza anche il ruolo di associazioni come la nostra, da anni impegnata in un’opera di ricerca e sensibilizzazione su questi temi, deve crescere soprattutto nei confronti di quelle Istituzioni nazionali che sono chiamate a disegnare oggi lo sviluppo dell’Italia di domani”.

Con l’elezione dei nuovi vicepresidenti, Valter Alessandria di Alstom e Luigi Crema della Fondazione Bruno Kessler, H2it conferma anche la volontà di coinvolgere aziende chiave nel settore della mobilità sostenibile come Alstom, impegnata nello sviluppo dei treni a celle a combustibile alimentati a idrogeno, e con gli enti di ricerca come la Fondazione Kessler, interlocutori qualificati per il settore idrogeno e con lunga esperienza nei progetti europei.

Il cambio al vertice coincide inoltre con le prospettive di spinta e rinnovamento che riguardano l’energia sostenibile. Il 2018 sarà infatti un anno denso di attività per l’associazione, che si propone di creare le condizioni politiche e normative per lo sviluppo della mobilità idrogeno, nonché di promuovere il suo utilizzo attraverso la partecipazione pubblica e privata. Tutto questo offrendo da un lato al futuro Governo il supporto necessario alla definizione di un quadro normativo chiaro, in particolare e sensibilizzando Istituzioni e cittadini sull’importanza dell’idrogeno in un sistema energetico a zero emissioni; dall’altro supportando le aziende associate nel percorso di crescita e sviluppo verso un’economia dell’idrogeno in Italia e in Europa.

La direzione è affidata a Cristina Maggi, dipendente della Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, di cui H2ITè una delle 31 organizzazioni federate.

Comunicato Stampa H2it_16Marzo

READ MORE

Premio Sapio – L’idrogeno protagonista della mobilità sostenibile

Martedì 27 febbraio si è svolta la giornata di studio promossa dal Premio Sapio, progetto a sostegno della ricerca e dell’innovazione, dedicata a “Green economy, politiche energetiche ed economia circolare: lo stato dell’eco-innovazione in Italia”.

Invitati all’evento alcuni importanti protagonisti della mobilità sostenibile, oltre al Presidente di Sapio, nonché dell’Associazione Italiana Idrogeno e Celle a Combustibile, Alberto Dossi, sono intervenuti; Raffele Tiscar, capo di gabinetto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Enrico Pisino, Presidente del Cluster Trasporti e Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria.

Particolare attenzione è stata dedicata al ruolo che ricopre l’idrogeno nell’evoluzione verso una mobilità a zero emissioni. Alberto Dossi, descrivendo il progetto mobilità H2, ha sottolineato l’impegno dell’Associazione H2IT nel far inserire l’idrogeno tra i combustibili alternativi per alimentare il futuro parco auto italiano e Michele Viale, AD di Alstom Ferroviaria, ha presentato Coradia iLint, il nuovo treno regionale alimentato da celle a combustibile a idrogeno in Germania, che garantisce zero emissioni e un servizio passeggeri su reti non elettrificate, con la speranza che anche le regioni Italiane e le autorità seguano presto l’esempio tedesco.

READ MORE

Messaggio del Presidente

Carissimi,

Ho accettato con entusiasmo la Presidenza di H2it. Dopo 13 anni dalla fondazione, innanzi tutto per l’alta professionalità dimostrata da parte di tutti i  consiglieri , ma anche per il bellissimo clima di collaborazione che si è instaurato. Ritengo che in questo momento Storico, il ruolo dell’ Idrogeno come vettore energetico del futuro, ma anche per altri importanti settori, stia assumendo un crescente interesse da parte di tutti i paesi industrializzati del Mondo, che va verso una nuova era di decarbonizzazione.

La mia precedente esperienza dal 2015 di Presidente del Comitato di Indirizzo Strategico Mobilità Idrogeno Italia, è stata molto formativa, interessante e prodromica all’ attuale Presidenza di H2it. Con entusiasmo accolgo questa nuova esperienza molto sfidante nella convinzione che l idrogeno avrà sempre più importanza negli utilizzi del futuro.

Da ultimo voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno preceduto e che , con il loro lavoro, hanno garantito la continuità di quest’ associazione. Sarò aperto a tutti i suggerimenti di tutti gli associati per migliorare sempre più la Nostra/ Vostra Associazione

Un cordiale saluto

 Alberto Dossi

READ MORE

Stati generali idrogeno e celle a combustibile: Strategia Energetica Nazionale e Mobilità Sostenibile

L’Italia è pronta per la “rivoluzione smart, green and clean”? I veicoli elettrici possono costituire un’alternativa ai veicoli tradizionali e rispondere alle esigenze di mobilità urbana collettiva e individuale?

L’Evento, organizzato al Teatro di Corte, Palazzo Reale di Napoli il 12 dicembre 2017 e che apre i lavori della “European Fuel Cell Conference”, intende contribuire a trovare risposte, coinvolgendo politici, istituzioni, enti locali, industriali e ricercatori.

Per saperne di più e leggere il programma dettagliato scarica l’allegato

stati generali idrogeno 2017

READ MORE

Progetto mobilità Idrogeno Italia

Mobilità Idrogeno Italia (MH2IT) riunisce i principali soggetti del settore, che, su incarico del Ministero per lo Sviluppo economico, hanno redatto la bozza del piano nazionale per la mobilità ad idrogeno, che il Governo invierà alla Commissione europea entro novembre, come previsto dalla direttiva sullo sviluppo del mercato dei combustibili alternativi 2014/94/UE.

MH2IT, grazie anche agli ottimi risultati conseguiti nel corso dell’ultimo anno, fa parte dei gruppi di lavoro convocati dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per redigere la roadmap sulla mobilità sostenibile al 2030.

Per saperne di più vai al sito  http://www.mobilitah2.it/it23

READ MORE

Le tecnologie dell’idrogeno per la mobilità e lo stoccaggio

Venerdi 1 luglio 2016 si è tenuto il seminario “Le tecnologie dell’idrogeno per la mobilità e lo stoccaggio” organizzato da UGIS e Fast d’intesa con ORG – ordine regionale giornalisti della Lombardia e con il patrocinio di H2IT – associazione italiana idrogeno e celle a combustibile.

Il dibattito sull’energia e la discussione sulla mobilità sostenibile e non inquinante è l’argomento principale affrontato dal seminario. Tutte le fonti e i vettori energetici, pur con apporti e pesi molto diversi, vanno tenuti nella dovuta considerazione per il contributo attuale e potenziale alle soluzioni più adeguate. Non esistono soluzioni miracolose; né ci sono ad oggi tecnologie che hanno più rilevanza di altre. I problemi si affrontano con l’intelligente combinazione di tecnologie e combustibili attuali con gli alternativi. Si prevede una lunga fase di transizione, al termine della quale (2050) la società è totalmente de-carbonizzata: le fonti fossili hanno un ruolo secondario a favore dell’idrogeno, che affianca l’elettricità come vettore energetico. “Cambiare tutto per non cambiare niente”.

Clicca qui per scaricare le presentazioni

READ MORE

Questo Sito Web utilizza i cookie.Usando e navigando ulteriormente su questo Sito Web accetti la nostra privacy policy e i terms and conditions  Informazioni dettagliate sull'uso dei cookie su questo Sito Web sono disponibili facendo clic sulle impostazioni dei cookie. cookie settings .

×